Completamento edificio dell’ospedale di Makumbi

This post has already been read 6095 times!

 Il 27 settembre 2013 abbiamo appreso con grande piacere la notizia dell’approvazione del finanziamento che avevamo chiesto alla Tavola Valdese presentando il progetto “Completamento edificio dell’ospedale di Makumbi” all’ufficio “Otto Per Mille”.

tavola_valdese

Siamo immensamente grati della fiducia e della possibilità che ci sono state date di migliorare le condizioni di un popolo che vive in uno stato di notevole miseria e sottosviluppo. Vi invitiamo ad unirvi a noi nel ringraziare il Signore per questo grandissimo gesto di solidarietà che ci permette di fare un grande passo avanti nel completamento della struttura dell’ospedale di Makumbi.

ospedale

Vista dall’alto Ospedale Tuluile Bantu

Abbiamo pensato di mostrare qui di seguito gli obiettivi del progetto riportando un estratto della richiesta di finanziamento presentata alla tavola Valdese.

interno ambulatorio

Interno di una sala dell’ospedale

“Completamento edificio dell’ospedale di Makumbi”
“Opere di rifinitura ed impiantistiche per il completamento dell’edificio ospedaliero e di maternità presso il villaggio di Makumbi nella REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO”

  1. OBIETTIVO DEL PROGETTO:

Premessa :

Il progetto di cui si chiede il finanziamento è una sezione di un progetto integrato che, come già detto prevede la realizzazione presso il villaggio di Makumbi nella Repubblica Democratica del Congo di :

  • Un complesso sanitario composto da un ospedale di medicina generale con 64 posti letto, un reparto di maternità separato, una farmacia ed un dispensario per le vaccinazioni e le cure di pronto soccorso.

  • Un edificio scolastico per l’istruzione primaria e secondaria.

  • Una rete di servizi idrici ed elettrici composta da una condotta di acqua potabile dalla sorgente all’ospedale ed un impianto fotovoltaico per la produzione di energia elettrica della potenza di almeno 5 KW per alimentare i servizi dell’ospedale.

Molte di queste opere sono state realizzate, come l’edificio del reparto maternità, il dispensario, l’edificio scolastico, le altre sono in via di completamento. L’edificio ospedaliero è quello che in questo momento ha più bisogno di finanziamenti per la sua ultimazione oltre al reparto maternità, che pur essendo già funzionante necessita ancora di attrezzature adeguate per il corretto esercizio.

Pertanto :
l’obiettivo del presente progetto è quello di portare a completamento le opere edili e gli impianti dell’edificio in modo da renderlo pronto per ospitare le attrezzature inerenti alla sua destinazione di “reparto di medicina generale”.
Si fa presente che questa tappa ha una importanza strategica in quanto il Ministero della Sanità della RDC ha mostrato un notevole interesse per l’opera svolta dall’Atuba ed ha nominato questo polo sanitario “ospedale secondario di zona”. Il suo completamento in termini di opere edili aprirebbe le porte ad un finanziamento statale per la sua messa in funzione.
Un processo analogo si è svolto per la scuola, infatti quando l’Atuba ha completato l’edificio scolastico mettendolo a disposizione dello Stato, quest’ultimo si è fatto carico degli stipendi degli insegnanti, dando così continuità ad un’opera di miglioramento sociale.
Altrettanto importante, ma con priorità leggermente minore, è il completamento delle attrezzature ed accessori per il reparto maternità già in funzione dall’anno 2010.

Dunque grazie al finanziamento dell’importo di 30.000,00 €, riusciremo ad ultimare l’istallazione e la messa in funzione dell’impianto elettrico e la posa del controsoffitto dell’ospedale.

Associazione Tuluile Bantu

Sezione David De Vecchis, Artena/Colleferro

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Acconsento al Trattamento ai sensi dell’art. 23 D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali"

Privacy Policy

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.