Serata solidale al NUARA “Nutriti d ‘Amore” (Sei tu l’amore che muove il mondo)

NUARA SERATAEd anche questa volta…una bella serata! Si, infatti, abbiamo trovato una location dal fascino antico, in un palazzo al centro di Trapani, dove poter cenare per festeggiare l’ Amore.. che non per forza deve essere festeggiato per San Valentino! ” Sei Tu l’Amore che muove il Mondo”, il nostro leitmotiv, questa volta lo festeggiamo il Sabato 15..perchè ogni giorno è  buono  per Nutrirti d Amore e donare un sorriso ai nostri bambini di Makumbi..Sarà una serata con amici, all’insegna del “Buon stare” insieme accompagnato da intrattenimento a tema. Vi Aspettiamo!Solo su prenotazione.

CHIESA VALDESE 2019..UN IMPORTANTE AIUTO DALL’ OTTO PER MILLE

Sono terminate nel mese di agosto di quest’anno le attività relative al finanziamento dell’Otto per Mille della Chiesa Valdese approvato a settembre 2018.

Padre Clemente ed i volontari Salvo e Samuele Gambino si sono recati in Congo ed hanno presieduto alle attività di acquisto e trasporto a Makumbi dei materiali sanitari previsti dal progetto.

Fortunatamente hanno potuto operare senza incontrare gravi problemi logistici poiché si temeva che ci fossero ancora delle condizioni di pericolo dovute alla situazione politica non ancora stabile dopo la guerra civile che ha imperversato in Congo dall’estate 2017 fino alla fine del 2018.

Durante questo periodo di sommosse civili e di repressione governativa l’ospedale di Makumbi è stato fortemente danneggiato e saccheggiato da una incursione di soldati mercenari tanto da dover sospendere le attività sanitarie per un lungo periodo.

Abbiamo iniziato la rimessa allo stato dall’inizio di quest’anno e grazie alla Chiesa Valdese si sono potute ripristinare alcune importanti apparecchiature danneggiate e gli infissi distrutti, inoltre si è potuto dotare l’ospedale di un vero tavolo operatorio.

SIAMO GRATI ALLA CHIESA VALDESE CHE CI SOSTIENE DALL’ANNO 2013 ACCORDANDOCI FIDUCIA ED APPREZZAMENTO PER L’OPERA UMANITARIA CHE STIAMO SVOLGENDO A MAKUMBI CERCANDO SOPRATTUTTO DI STIMOLARE LA POPOLAZIONE AD UNA CRESCITA AUTONOMA.

Cena degli Auguri 2019-Trapani

Si è svolta lo scorso 7 dicembre presso il ristorante” l’Approdi di Angelino”, ad Erice ,  la raccolta fondi organizzata dall’ A.tu.ba. per i progetti umanitari in Congo. La Cena degli auguri è stata l’occasione propizia per rendicontare ai convenuti il lavoro svolto quest’ultimo anno a Makumbi, dopo li tragici eventi che due anni fa avevano sconvolto il Congo ed il nostro sito. Nella speranza  che anche l’anno a venire sarà favorevole e generoso, auguriamo un sereno natale ed un anno pieno di Gioia e Prosperità.

UNA CHIESA PER MAKUMBI

Ci stiamo ancora lavorando! Non c’è popolo  che nella storia non abbia avuto un luogo dove riunirsi per  poter pregare come comunità. Anche nella comunità di Makumbi sta nascendo la Chiesa “Notre Dame de la Misericorde” voluta fortemente dal fondatore dell’associazione, specialmente dopo i luttuosi eventi di guerra degli ultimi tre anni, che hanno devastato intere famiglie e villaggi.  Poter battezzare, cresimare e sposare, amministrare tutti i sacramenti in una struttura non è poi cosi strano da immaginare per un popolo cristiano che ha bisogno di tanti beni materiali, certo, ma altrettanto bisogno di alleggerire lo spirito nelle situazioni più difficili che la vita .. e una vita in povertà specialmente..ti pone davanti. Poter benedire una salma o battezzare i bimbi, unire in matrimonio o semplicemente celebrare la messa domenicale non deve essere per forza fatto sotto la pioggia stagionale o sotto il caldo sole africano: una chiesa è il posto giusto! Si, di giustizia parliamo. Finalmente c’è una bella chiesa con sacrestia annessa, il portone in alluminio, proveniente da Trapani(Sicilia),le due porte laterali intitolate ai benefattori, una stanza per ospitare i sacerdoti che verranno ed un interno ancora da terminare, dipingere e arredare.Tanto ancora da fare? Bene dateci una mano, Iddio vi ricompenserà certamente.Noi, da sempre, vi diciamo: Grazie!

Immagine

 

 

 

 

 

anno 2017.. IL DOLORE DEL KASAY…”AIUTATECI!!”

2000-2017!!

17 anni! La speranza di un futuro migliore… può durare cosi poco?

Mai e poi mai si sarebbe  immaginato una tragedia di tal misura.

Già negli ultimi due anni il sentore di una guerra che non sarebbe stata breve era nell’aria in Congo. Il presidente Kabila non accetta nessun tipo di compromesso nè, nonostante per ben due mandati non sia stato voluto dal popolo, ritiene opportuno lasciare la presidenza.

Dal mese di aprile di questo anno tutto il Kasay è stato attaccato da “finti “ribelli,  guerriglieri anti governativi, che non si fermano a distruggere tutto ciò che trovano davanti al loro passaggio, ma purtroppo stanno uccidendo senza tregua, violentando donne e suore e bruciando e rubando tutto ciò che trovano nei tantissimi villaggi poveri della grande zona, proprio come a Makumbi.

Ovviamente le emittenti italiane nazionali non nè danno informazione, ma nella rete si trovano notizie più approfondite. Si troveranno dei link alla fine dell’ articolo.

Le notizie  in Italia arrivano in ritardo e, bensì, abbiamo dei contatti con le zone colpite, riusciamo a malapena a sapere la vera situazione attuale. Il nostro fondatore Padre Clemente Kayembe Lubombo, non sapeva come dirci la verità. Raccontarci il dolore, la tragedia di centinaia di  migliaia di persone che, anche a Makumbi, villaggio dove maggiormente in questi anni l A,Tu.BA. ha diretto i propri aiuti, hanno dovuto alle tre di notte, di una buia notte, hanno dovuto abbandonare il villaggio perché dei guerriglieri erano sbarcati  sparando colpi d’arma da fuoco e agitando il macete. Il terrore è sceso in questa terra, che l’A.TU.Ba ed i propri sostenitori hanno imparato ad amare! Senza poter prendere nulla, senza nessun mezzo di sostentamento, cibo, acqua, vestiti, medicine attrezzi per caccia o pesca, o per cucinare, senza nulla, forse con i soli e poveri vestiti addosso, sono fuggiti rifugiandosi nella foresta. di notte. Al buio. Lasciando dietro di se i malati e gli anziani che non sarebbero potuti fuggire perché immobilizzati, stanno cercando di sopravvivere, affrontando il freddo, la continua pioggia della stagione delle piogge, le malattie, la fame e la sete. Provando ad immaginare la guerra, credo che non si possa capire, se non dopo aver provato sulla propria pelle.

Dopo diversi giorni siamo riusciti ad inviare due ragazzi in moto da Tshikapa, per sapere notizie del villaggio e dei nostri amici di Makumbi: tutte le capanne bruciate, anche l’unico trattore e la moto, la barca rubata,  le strutture sanitarie e scolastiche saccheggiate, colpi d’arma da fuoco hanno bucato i tetti delle strutture.Si vedono delle strane croci a terra, per i morti a cui sono riusciti a dare una degna sepoltura.Tanti bambini e tante persone deboli continuano a morire per le tante malattie, anche quelle dovute al freddo e alla pioggia, oltre che alla malnutrizione. Il dolore di Makumbi, visibile nei loro  sguardi disperati, nei loro volti smagriti e impauriti, è anche il nostro!

17 anni, di gioia, speranza e duri sacrifici:  buttati al vento. Ma dopo un primo momento di sbandamento, noi soci dell’A.TU.BA., abbiamo capito che è proprio adesso l’ora di essere presenti per queste popolazioni. La nostra speranza è quella di far rientrare i Makumbani presso le strutture, seppur malconce, per dare loro un tetto. E così, abbiamo iniziato da pochi giorni, seguiti ed orientati dal Fondatore, ad inviare soldi presso l’A.TU.BA Congo, come abbiamo sempre fatto, per fare acquistare e  fare arrivare medicine di prima assistenza, cibo ed un pò di vestiario. E’ solo l’inizio. Passo dopo  passo vedremo. Nel frattempo non esistiamo a chiedere di sostenerci economicamente! Anche aderendo all’iniziativa di venerdi 7 luglio.

Come sempre, gli aiuti arriveranno e serviranno ancor più, per sfamare i poveri.

 

 

 

 

Congo, le vere ragioni della guerra dei finti “ribelli”

Ritorvati morti i due funzionari ONU

Congo-Kinshasa: conflitto in Forze Centrali del Congo 150.000 bambini fuori scuola – UN

Congo-Kinshasa: Rapporto esclusivo – Villaggi del massacro di DRC attendono l’inchiesta ONU

La violenza Kasai solleva le domande sulle elezioni DR Congo – UE


Il prete con la valigia

image002

L’ASSOCIAZIONE TULUILE BANTU (A.TU.BA.) Onlus  E’ lieta di invitarLa

DOMENICA 19 GIUGNO 2016, ore 18,00, presso HOTEL TIRRENO –PIZZOLUNGO (TP)

alla presentazione del libro del proprio Fondatore Padre Clément Kayembe Lubombo,

 IL PRETE CON LA VALIGIA  Interverranno: l’autore Padre Clement Kayembe Lubombo, la Prof.ssa Ignazia Maria Bartholini Docente di Sociologia presso l’Università degli Studi di Palermo, la Dott.ssa Annunziata Gitto Vice Presidente dell’ Associazione Tuluile Bantu. Con la collaborazione della signora Lidia Manuguerra .